Libri

Il cambiamento in psicoanalisi

Descrizione

Testo specialistico. Clicca qui per comprare il testo

L’autore affronta il tema di come funziona la psicoanalisi concettualizzando l’azione terapeutica attraverso la esplicitazione e messa in evidenza degli aspetti più significativi che legano tra di loro la teoria, il metodo e la tecnica dell’intervento. Il cambiamento prodotto dalla tecnica clinica viene considerato nei suoi rapporti di derivazione dal metodo della psicoanalisi che, a sua volta, trova la sua giustificazione epistemologica nella teoria. Inoltre il volume offre una fotografia attuale delle concezioni del cambiamento all’interno delle diverse correnti della psicoanalisi. In ultimo viene trattata la questione della ricerca empirica volta a verificare il risultato e il processo della psicoterapia, riportando anche le attuali conclusioni degli studiosi del settore.

Amministratore di condominio

Descrizione

Ecco ancora una volta dimostrato in pratica il concetto che le capacità multidisciplinari dell’amministratore immobiliare non lo rendono un professionista annacquato con peculiarità indefinite e con labili confini, ma compongono il mosaico di un nuovo esperto che ha tutta la voglia di affermare la sua reale originalità, fatta di un bagaglio professionale da valorizzare, ampliare e da far conoscere per quello che realmente vale. Clicca qui per comprare il testo

I figli dell’anima

Descrizione

Questo lavoro ha come obiettivo quello di proporre un contributo che faciliti ai professionisti dei servizi che si occupano di adozione, il mantenimento di un assetto mentale e relazionale atto a promuovere il benessere psicosociale di tutti gli attori che partecipano a questo processo, compresi i professionisti stessi. Clicca qui per comprare il testo

Psicologia della relazione adottiva

Le solide fondamenta giuridiche, emozionali e culturali dell’adozione sono poggiate su un terreno che è in massima parte costituito da due materiali altamente “infiammabili”: l’abbandono che i bambini adottati hanno subito e la sterilità-infertilità che i genitori adottivi hanno subito.

Se questi due aspetti non vengono elaborati si può avere uno scenario di questo tipo: persone adulte traumatizzate dalla sterilità/infertilità chiederebbero a dei bambini traumatizzati dall’abbandono di curare il loro trauma, che consiste nel non aver avuto figli propri, chiedendo ai figli di altri di fare finta di essere figli loro. Trauma della sterilità/infertilità messo vicino al trauma dell’abbandono: come dire nitro mischiato con la glicerina, che danno vita alla nitroglicerina, una miscela esplosiva, che può condurre al fallimento adottivo se non si interviene a disinnescare il potenziale pericolo.

Da questo punto di vista l’adozione stessa può essere considerata un’azione altamente traumatica sia per i bambini sia per la coppia. Se non adeguatamente aiutati entrambi si possono fare tanto male cioè subire entrambi una seconda traumatizzazione.

Darei una definizione dell’adozione o del progetto adottivo usando come prospettiva la relazione: occuparsi delle emozioni che vengono provate a causa della rottura e della costruzione di legami affettivi tra esseri umani dove questi esseri umani sono da una parte bambini e dall’altra adulti. Dico questo perché l’abbandono è una rottura di legami affettivi già costruiti mentre la sterilità/infertilità rappresenterebbe la rottura, ossia la perdita della possibilità di costruire un legame con il futuro nascituro.